Pietà

Aggiornato il: 27 ago 2020

Straziante fu,

il lento scivolar

del tempo.

Un gatto rosso

aspettava al

mio fianco

il tuo

divenire,

seppur la

mezzanotte

fosse ormai

lontana.

Mi rifugiai

nella sua

compagnia,

forse per

ingannar

le ore,

forse perché

la solitudine

ci stringeva

l'un l'altro.


Cominciò

a cadere

leggera,

una timida

pioggia d'estate.

Il gatto

accennò un lieve

miagolio

e scappò via,

senza che

potessi

ringraziarlo.

io invece,

rimasi immobile.

Rinfrescarsi

non bastava.

Sperare

non bastava.


Me ne andai

al pallidir

del mattino,

che si mescola

al pigro

risveglio della

città.

Me ne andai

sotto un cielo

disperato

e stanco di

sentirmi dire,

pietà!


197 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sassolino

Beatitudine

Rifiorir